Cara Collega, caro Collega,
l’Ordine degli Psicologi del Veneto si è unito all’AUPI, Associazione Unitaria Psicologi Italiani, in una diffida all’ULSS 9 Scaligera relativamente a due avvisi pubblici per il conferimento di incarichi dirigenziali di U.O.C. la cui partecipazione è stata limitata agli iscritti all’Ordine professionale dei Medici-Chirurghi.
Gli incarichi in questione si riferiscono alla direzione delle Unità Operative Complesse “Disabilità e non autosufficienza” e “Infanzia, Adolescenza e Famiglia e Consultori”, ambiti nei quali gli Psicologi lavorano da sempre a diverso titolo, svolgendo in molti casi ruoli di vertice.
Tale restrizione è fortemente in contrasto sia con la normativa vigente che con la giurisprudenza amministrativa, per cui in sintesi ove nei servizi lavorino medici e psicologi non è possibile precludere a questi ultimi l’accesso alle posizioni apicali.
Pur ribadendo che la natura del nostro Ente non prevede attività sindacale, riteniamo doveroso intervenire al fianco dei colleghi e delle associazioni che li rappresentano a livello lavorativo quando vi siano lesioni della dignità e dei diritti della categoria.
Non possiamo permettere che, a fronte di leggi e documenti programmatori in cui viene riconosciuta l’importanza di un approccio multi professionale e multidisciplinare, nella prassi si scivoli verso un orientamento in cui alle professioni sanitarie viene dato diverso valore.
Ringraziamo l’AUPI per l’attività svolta e rimaniamo in attesa di una risposta da parte della Direzione Generale.
Ti saluto e ti auguro buon lavoro.

Il Presidente
Alessandro De Carlo