Care Colleghe, Cari Colleghi,

 sono lieto di condividere una notizia positiva, sia per la comunità professionale che per il sistema scolastico regionale.

 Il "Protocollo CNOP - Ministero dell'Istruzione sul supporto psicologico nelle scuole", comunicato nella sua fase attuativa dal CNOP agli Ordini regionali il 30 ottobre, sta infatti partendo a livello implementativo anche in Veneto.

 Il Protocollo ha lo scopo di:

fornire, sull'intero territorio nazionale, sostegno psicologico al personale scolastico, agli studenti e alle famiglie, per rispondere ai traumi e ai disagi derivanti dall’emergenza COVID-19;
avviare un sistema di assistenza e supporto psicologico a livello nazionale per prevenire l'insorgere di forme di disagio e/o malessere psico-fisico tra gli studenti delle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado.

L'attivazione dell'Ordine Veneto è stata immediata; con la Consulta Scuola dell'Ordine abbiamo seguito la fase di confronto con l'Ufficio Scolastico Regionale (USR), che si è mosso a sua volta in maniera rapida per favorirne l'attuazione.

 Di questo dobbiamo ringraziare la Direzione Generale dell'USR, nella persona della Dr.ssa Carmela Palumbo, e il suo gruppo di Dirigenti - che hanno dato impulso all'elaborazione condivisa di una serie di Criteri per uniformare le procedure legate all'avvio del Protocollo.

 I Criteri (elaborati nella Consulta Scuola dell'Ordine e poi rivisti dall'USR), sono ampi e comprensivi, e tendono a valorizzare le pregresse formazioni ed esperienze nel contesto scolastico, col fine di fornire al Sistema Scolastico (a studenti, insegnanti, genitori) professionalità qualificate in un periodo storico di eccezionale complessità.

Anche se ogni Istituto rimane autonomo in merito, Ordine e USR hanno così voluto fornire una possibile "base" di riferimento, che possa ottimizzare il lavoro di selezione.

- Dove posso trovare la documentazione informativa ufficiale sul Protocollo e i Criteri?

Tutti i materiali informativi dell'Ordine verranno inseriti e aggiornati qui: https://www.ordinepsicologiveneto.it/ita/content/protocollo-psicologia-scolastica

- Cosa succede ora?

Ora i Dirigenti Scolastici di tutte le Scuole del Veneto potranno iniziare a predisporre e pubblicare progressivamente i Bandi/Avvisi Pubblici per la selezione dei professionisti Psicologi, avviando le procedure relative sotto la propria responsabilità.

I tempi di apertura di tali Bandi potranno quindi essere diversi per ogni singolo Istituto, e gli Psicologi interessati dovranno verificarli direttamente.

- Quali saranno i Requisiti di partecipazione?

Come detto, ogni Scuola può legittimamente stabilire Criteri diversificati (con dei "requisiti di minima" definiti dal Protocollo, che sono però molto generali: iscrizione all'Ordine da almeno 3 anni, o 1 corso annuale/500 ore minimo di psicologia scolastica, o 1 anno di esperienza professionale nelle Scuole).

E' plausibile che molti Istituti facciano riferimento alla proposta di Criteri orientativi inviati loro dall'USR.

- Devo obbligatoriamente presentare progetti personali?

No; bisogna sempre fare riferimento allo specifico Bando/Avviso Pubblico pubblicato nell'Albo Pretorio di ogni singolo Istituto (anche online, nella sezione Amministrazione Trasparente dei loro siti web), e seguirne attentamente le indicazioni.

Vi preghiamo di non "saturare" le Segreterie Scolastiche di richieste eccessive e non necessarie, relative ad informazioni già riportate nei Bandi: è infatti prevedibile che nelle prossime settimane siano riempite di richieste, in un momento per loro già organizzativamente molto complesso.

- Quanto vengono pagate le attività?

Il Protocollo prevede una retribuzione per lo Psicologo di 40 euro lordi / ora.

Gli Istituti riceveranno un primo stanziamento di 1600 euro per il 2020, e un secondo stanziamento di ulteriori 3200 euro per il 2021, per un totale di 4800 euro (120 ore di attività psicologica per Istituto, fino a giugno 2021).

- Entro quando si svolgerà il tutto?

Questo è un passaggio delicato.

Il Protocollo nazionale prevede che gli Istituti, per accedere ai 3200 euro previsti per il 2021, debbano aver utilizzato almeno il 50% dei 1600 euro del 2020 entro la fine di quest'anno.

Visti i tempi tecnici per la pubblicazione dei Bandi, il loro espletamento e l'avvio dell'attività, il tempo a disposizione non è quindi molto; proprio per questo, come Ordine abbiamo lavorato intensamente per condividere con USR le tabelle di Criteri e di scoring, al fine di semplificare, standardizzare ed accelerare la partenza dei Bandi in tutto il Veneto.

Adesso la responsabilità operativa passa quindi ai singoli Istituti; come Ordine manterremo un rapporto stretto e continuo con l'Ufficio Scolastico Regionale per collaborare e monitorare l'iniziativa.

Questa è un'occasione particolare per introdurre diffusamente la Psicologia nel contesto scolastico Veneto, in sinergia costruttiva e rispettosa con tutte le componenti del Sistema Scuola.

I colleghi selezionati, nel loro insieme, rappresenteranno l'intera categoria agli occhi di molte migliaia di dirigenti e docenti, e di centinaia di migliaia di genitori e studenti; tocca a noi gestire bene questa opportunità, in un anno così complesso e delicato.

 Un saluto cordiale,

Luca Pezzullo
Presidente dell'Ordine delle Psicologhe e degli Psicologi del Veneto